A Napoli la seconda edizione di Donne – Il festival della salute e del benessere femminile

Parte oggi, 23 giugno, con inaugurazione alle ore 17.00, in piazza Municipio a Napoli, la seconda edizione del Festival della salute e del benessere femminile.

Visite mediche gratuite, focus sulla violenza sulle donne, bullismo, attenzione alle incongruenze di genere, all’alimentazione, informazione, dibattiti e altro ancora animeranno il cuore di Napoli per quattro giorni, fino a domenica 26 giugno.

La Regione Campania è presente con lo stand istituzionale FSE presso il quale sarà distribuito materiale informativo e promozionale e proiettati video sulle misure del Fondo Sociale Europeo con particolare attenzione ai temi trattati nel corso dell’evento tra cui, cyberbullismo e tutela delle donne vittime di violenza.

Tra gli ospiti istituzionali del ricco programma della manifestazione, è prevista la presenza del Presidente della Giunta Regionale della Campania, On. Vincenzo De Luca, il Vicepresidente Fulvio Bonavitacola e l’Assessore regionale Lucia Fortini.

Come per la scorsa edizione, il villaggio sarà animato dai sei percorsi medici più altri spazi dedicati sempre alla prevenzioneLe visite si potranno effettuare dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30 (domenica dalle 10.00 alle 12.00 attraverso percorsi dedicati alla prevenzione dell’obesità e del diabete, delle malattie oncologiche, geriatriche, pediatriche, della fertilità, sessualità e menopausa, delle malattie infettive.

Il Festival è un grande progetto medico ma non solo perché la visita è uno strumento educativo. È un evento interamente dedicato alla donna nelle sue diverse età, insegnerà ed educherà la popolazione”, spiega Annamaria Colao, presidente Cattedra Unesco della Università degli studi di Napoli Federico II per la Salute e l’educazione allo sviluppo sostenibile e Direttore dell’UOC di Endocrinologia, Diabetologia e Andrologia del Policlinico Federico II: “La Cattedra UNESCO  nasce con l’idea che la salute sia un bene da proteggere. Un progetto dedicato alla salute femminile è quanto mai opportuno e attuale. Oggi non abbiamo, per molte patologie, una conoscenza del suo sviluppo nei soggetti di sesso femminile ma sappiamo che le donne sono un’entità biologica diversa dall’uomo, che invece è stato studiato magnificamente” ha aggiunto la Colao.

Programma